Fondi PON, tanti, benedetti e subito, ovvero l’agonia dello sport scolastico.

Ci sono frasi entrate nel lessico comune forse la più ripetuta è: “non ci sono più le mezze stagioni” non può mancare che “una volta tutte queste cose non succedevano”. Ovviamente non è così.Probabilmente si tratta di quei motti utili per comunicare gli stati d’animo tra noi umani.
In queste ultime stagioni la parola magica è, ministeriale, indubbiamente “sportivo”.
Sono innumerevoli le iniziative che vedono aggiungere il vocabolo fatato al programma generale.
Un po’ come accade nel Liceo Sportivo; per ogni materia, rispetto al corso di studi tradizionale, è stato aggiunto un inoltre che spazia nelle mille voci afferenti lo sport.
E quindi anche per i 185 milioni dei Fondi europei, utili per combattere la dispersione scolastica e per aprire le scuole durante l’estate, la frase più eclatante è proprio relativa all’attività sportiva.
Certamente per uno che insegna ginnastica dovrebbe essere un sollievo, un’ottima novella, l’inizio di un nuovo impegno ministeriale verso un settore che è stato fortemente bistrattato dagli ultimi Ministri.

Continua…Fondi PON, tanti, benedetti e subito, ovvero l’agonia dello sport scolastico.

I plichi telematici della maturità, ovvero una piccola storia sul Miur.

Si legge sovente di piccoli episodi che cambiano la storia oppure si legge di grandi storie che cambiano davvero poco.
Quella che racconto oggi vuole riferire di come si è arrivati alla spedizione telematica delle prove di maturità.
In casa ho appesi, in soggiorno e in un corridoio, almeno un centinaio di piccoli e grandi quadri, fotografie, piatti danesi, pupi siciliani in pratica quelle che il poeta Gozzano avrebbe definito come “le buone cose di pessimo gusto” e che mia figlia paragona alla terribile scala dei quadri viventi nella scuola di Harry Potter.
Ve ne sono un paio che considero quasi storiografiche, l’una è l’originale dell’incarico al bisnonno, il 1 novembre 1889, dove si legge che Giuseppe Rocco fu nominato, d’ordine del Ministro e per un anno, Assistente del Laboratorio di Chimica Farmaceutica nella università di Padova; stipendio lire 1200 annue.

Continua…I plichi telematici della maturità, ovvero una piccola storia sul Miur.

Sport a scuola; Miur non ammesso agli esami.

Nella costante ricerca di qualche evento positivo che riesca a giustificare future speranze analizziamo, con tanto di valutazione l’anno sportivo-scolastico appena ultimato.
Trattandosi di un metodo non esattamente scientifico, anzi semi serio, utilizzeremo alcuni esempi presi da Paesi stranieri e alcuni tratti presi da una generica griglia di valutazione scolastica.
Ovviamente obbligatorio iniziare dal primo indicatore:
rispetto del regolamento e delle regole
In una voce del genere si può stare di tutto e partiamo dal primo esempio.
Durante i campionati mondiali di sci 2017, svolti a Saint Moritz il commentatore di Eurosport raccontava come la fortissima squadra femminile tedesca non era sempre presente nelle competizioni perché, in particolare le discesiste, erano impegnate in alcune delle varie prove d’esame della maturità. (Trasmissione in data 9 febbraio 2017).

Continua…Sport a scuola; Miur non ammesso agli esami.