Le storiche responsabilità dell’Atletica nel suo rapporto con la scuola, e la latitanza del Miur

Nei giorni scorsi a Milano si è dibattuto al Pirellone su sport e scuola in un convegno organizzato dal consigliere Fabio Pizzul. Non sono mancate ovviamente le critiche al Ministero e anche su questo sito pur io non sono molto tenero. Prossimamente riporterò l’elenco di quanto non funziona nel sistema, a mio parere, così come esposto nel mio intervento all’incontro milanese.
Se è vero che il Ministero, soprattutto nelle ultime stagioni, è stato assolutamente latitante è altrettanto vero che l’organizzazione politica della atletica, e cioè la Fidal, è stata quantomeno disattenta in ordine alle proposte che venivano dai docenti, i quali, già da tempo avevano previsto la crisi.
Tanto per alleggerire il tema intitolerò alcuni dei capoversi con citazioni in latino:
Dum Romae consulitur Saguntum expugnatur.

Continua…Le storiche responsabilità dell’Atletica nel suo rapporto con la scuola, e la latitanza del Miur

La mano sinistra del Miur non sappia cosa scrive la mano destra.

Il Corriere della Sera del 1 maggio ha pubblicato una ricerca nella quale è stato dimostrato come la popolazione scolastica sia diventata estremamente più debole e sia sempre meno capace di effettuare anche movimenti semplici come una capovolta. Vengono citati vari lavori tra cui quello dell’ex Istituto Regionale di Ricerca Educativa del Lazio.
Chiariamo, e lo scriveremo più volte, che non esiste alcuna intenzione di censurare i dati o di criticare la serietà dell’inchiesta. Non abbiamo a disposizione le cifre e soprattutto non ne abbiamo la capacità.
La nostra ipotesi di oggi è: sono utili queste ricerche e, soprattutto, sono utilizzate queste ricerche da chi ha il dovere anche di tutelare la salute fisica e sportiva degli studenti?
Ci andiamo a provare.

Continua…La mano sinistra del Miur non sappia cosa scrive la mano destra.